Cerca
Close this search box.

LabSolue, un amore… assoluto per un mondo che profuma di bellezza

La passione di una famiglia per la creazione di essenze, l’innovazione, l’originalità. Da qui scocca la scintilla di un grandioso progetto, che comprende l’Hotel à Parfum unico al mondo, il brand LabSolue con il suo tempio, il Perfume Laboratory a Milano e a Roma. E non è finita qui…

Un sogno radicato nella storia di una famiglia di visionari e oggi diventato realtà. Per cogliere pienamente tutte le sfaccettature di LabSolue, Giovanna Mudulu, direttore Allure, e Alessandro Nicoli Cotugno hanno intervistato una delle sue artefici, Ambra Martone.

Com’è nata l’idea di questo sontuoso progetto, che comprende non solo i due laboratori olfattivi a Milano e Roma, ma anche un Hotel à Parfum?
L’idea c’è sempre stata, alimentata dal desiderio di perpetuare i valori e la passione di famiglia per l’arte profumiera, l’innovazione, l’originalità. La scintilla è nata dal “genius loci”, la sede originaria della nostra fabbrica di profumi a Milano, tra l’esuberante via Tortona e la riservata via Forcella. L’intento è stato quello di trasformarla in un luogo esperienziale d’eccezione, che mettesse al centro il senso dell’olfatto e custodisse l’eredità del nostro storico marchio cosmetico Marvin. Abbiamo così creato Magna Pars, il primo e unico Hotel à Parfum al mondo, LabSolue, brand di profumeria artistica e artigianale, con il suo tempio, il Perfume Laboratory, aperto prima a Milano e poi a Roma. Adesso ci stiamo espandendo in Italia e nel mondo.


Ambra Martone, Vice Presidente ICR, Co-Founder LabSolue Perfume Laboratory & Magna Pars L’Hotel à Parfum,
Presidente Accademia del Profumo.

La storia di LabSolue inizia nel 2007, ma è alimentata da un ricco passato famigliare. Quanto e come ha pesato in questo progetto la tradizione farmaceutica della Marvin?
Probabilmente LabSolue non esisterebbe se prima non ci fosse stata Marvin. L’avventura imprenditoriale della nostra famiglia ha origine nel 1940, quando il nonno Vincenzo battezza l’azienda farmaceutica specializzata nella produzione di antibiotici fondendo le proprie iniziali. La spinta alla ricerca e all’innovazione distingue subito il profilo della società, che già nel dopoguerra affianca alla produzione di farmaci la lavorazione cosmetica, suscitando perplessità nel severo mondo farmaceutico, restio a condividere know-how con un settore ritenuto meno nobile.

La scelta, invece, si rivela gratificante sia dal punto di vista commerciale sia per i riconoscimenti ottenuti, e il business si espande sotto la guida di mio padre Roberto, divenendo ICR Industrie Cosmetiche Riunite, produttrice di profumi di lusso made in Italy. Con quasi un secolo di esperienza, LabSolue nasce come omaggio ai valori del lavoro, della qualità e dell’artigianalità di famiglia. L’impronta farmaceutica ha lasciato una forte traccia nel suo Dna: l’approccio scientifico alle formulazioni, la continua ricerca, l’attenta selezione delle materie prime, il rigore nello sviluppo dei prodotti.

Anche a livello estetico ed esperienziale, tutto si rifà alla tradizione farmaceutica. Così il design dei profumi LabSolue, i flaconi in vetro ambrato, i vasi in ceramica fanno riferimento agli elementi distintivi della vecchia farmacia, propri dell’originario marchio Marvin. Nei nostri Perfume Laboratory, per annusare i jus usiamo imbuti di vetro, conserviamo le essenze in frigoriferi di acciaio al riparo dalla luce, a una temperatura di cinque gradi, riempiamo, confezioniamo ed etichettiamo i profumi al momento.

I laboratori olfattivi si rivolgono agli addetti ai lavori o a chiunque voglia approcciarli anche per la prima volta?
I nostri laboratori olfattivi sono assolutamente inclusivi. Accogliamo allo stesso modo gli amanti, gli appassionati, gli esperti di profumo, come chi ha semplicemente un “naso curioso”. La missione è promuovere cultura olfattiva, e accrescere la sensibilità e la passione per il nostro mondo. Per questo non solo sono aperti a tutti, ma anche sempre gratuiti. Sono pensati e disegnati ogni volta come degli esclusivi viaggi nel regno dell’olfatto: non a caso si chiamano Exclusive Olfactive Journeys. Rappresentano l’occasione per approfondire la conoscenza dell’arte essenziera, scoprire le origini delle materie prime per comprenderne l’unicità e le proprietà, esplorare la creatività e le tecniche dei nasi creatori. A disposizione dei partecipanti mettiamo anche la nostra biblioteca privata, che custodisce una selezione di libri sul tema della profumeria, dedicati sia agli aspetti tecnici che narrativi del mestiere, assieme a “La grammatica dei profumi” scritto da mia sorella Giorgia e pubblicato da Gribaudo.

Quali sono i plus della nuova linea Aqua Adornationis e in che senso rappresenta un ritorno alle radici della famiglia Martone?
La linea nasce dal design e dalle vecchie formulazioni della farmacia Marvin, come un progetto familiare che perpetua la nostra passione per l’arte profumiera. Il nome latino Aqua Adornationis è stato ritrovato da Giorgia sull’etichetta di un vecchio profumo negli archivi aziendali. Facendo ricerche, lei stessa scoprì che si trattava della definizione legale per la commercializzazione delle fragranze in Italia, e quindi obbligatorio in etichetta, come oggi usiamo le denominazioni francesi eau de toilette, eau de cologne, eau de parfum… La traduzione letterale “acqua per adornare” – è per noi già poesia, una spiegazione dell’uso quotidiano del profumo, ma anche una dichiarazione della sua bellezza, che risiede nella semplicità.

Abbiamo voluto conservare questo nome originale come un omaggio alla storia e alla passione per i profumi di famiglia. La linea è composta da otto fragranze create in collaborazione con i più talentuosi maestri profumieri internazionali. Associata al nome è una data, importante e misteriosa, che riguarda un membro o un amico e si rifà a un avvenimento. Ciascuna fragranza vuole cristallizzare quel momento e proporre un ritratto olfattivo della persona cui si riferisce. Per esempio, Dominique Ropion è l’artista di Vertigo 1973: attrazione celeste di legni, cuoio e spezie, per liberare i sensi e far girare la testa. Per gli amanti della vaniglia, Aurélien Guichard ha creato Heroine 1980: impossibile farne a meno, accende la fiducia in sé. Honorable 1947 di Daphné Bugey è il profumo del mare d’inverno riscaldato dai primi raggi del sole primaverile: risveglia i sensi, è un invito a sentire il battito della natura. Abbiamo scelto questa fragranza per creare anche le amenities profumate del Magna Pars, l’Hotel à Parfum, ex fabbrica dei profumi della nostra famiglia trasformata in albergo cinque stelle.

C’è un collegamento diretto tra la collezione di 68 profumi d’ambiente e l’Hotel à Parfum? Assolutamente sì! ll primo Laboratorio di Profumi LabSolue nasce infatti a Milano, come cuore pulsante di Magna Pars, il primo e unico Hotel à Parfum al mondo, creato dove un tempo si trovava la nostra fabbrica di profumi di famiglia. Uno spazio che mette al centro la cultura olfattiva: a ognuna delle 68 Essenze LabSolue è dedicata una delle altrettante suite. Il numero associato al nome di ogni essenza rappresenta infatti proprio il numero della suite, mentre il nome è quello della materia prima o nota olfattiva prevalente all’interno della composizione.

Il profumo è protagonista, non solo nelle camere ma in tutte le aree dell’hotel. Gli ospiti sono accolti da un Check-in Olfattivo e invitati a scegliere una fragranza, a partire dal gusto personale o da una curiosità; possono dunque godersi il soggiorno nella suite dedicata al jus prescelto. Nella spa è possibile rilassarsi con massaggi agli oli essenziali, secondo i principi dell’aromaterapia. A deliziare la clientela, un Aperitivo Olfattivo e una Cena à Parfum, dove il gusto equilibrato è garantito dal bilanciamento degli ingredienti, mentre l’esaltazione del palato arriva dalle note olfattive. Ogni occasione diventa così una celebrazione della profumeria e un’esperienza sensoriale, firmata LabSolue.

Condividi:

Iscriviti alla newsletter

In Evidenza

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo sui social e fallo sapere a tutti!

Continua a leggere

Allure è stata fondata nel 1978 e da gennaio 2009 Edizioni Esav è il suo editore. Da sempre, Allure è la rivista dedicata a tutti i comparti della bellezza e, dal primo numero del 2024, diventa anche Interactive. Prestigiose firme di questo settore garantiscono contenuti esclusivi e di sicuro interesse. Con cadenza trimestrale, la sua diffusione è di 5.000 copie destinate a tutti gli operatori del settore.

Ultimo Numero

exclusive-brands-torino
Allure Copyright © 2023 | Edizioni Esav s.r.l. Via Cavour , 50 10123 Torino
Tel: +39 011 83921111 | Fax: +39 011 8125661 | e-mail: info@allure.it  | P.iva 05215180018
Privacy Policy | Cookie Policy