Cerca
Close this search box.

Dati Cosmetica Italia: trend positivo per il settore beauty. La crescita dei fatturati è trainata dall’export

Con numeri importanti sia sul mercato interno che su quello internazionale, l’industria cosmetica italiana si conferma protagonista tra le realtà del comparto manufatturiero italiano. Il fatturato totale raggiunge i 15 miliardi di euro, ottima la performance dell’export con 7 miliardi di euro e un ulteriore aumento previsto per l’anno in corso.

Un settore che si conferma reattivo nell’ambito di uno scenario economico ancora caratterizzato da forte incertezza: questa, in sintesi, la situazione dell’industria cosmetica italiana delineata dall’Indagine congiunturale a cura del Centro Studi di Cosmetica Italia, con i preconsuntivi del 2023 e le stime per il 2024. Nonostante le criticità internazionali – dalle fluttuazioni dei prezzi delle materie prime alle tensioni geopolitiche con ben due conflitti in atto – l’economia del nostro Paese mostra segnali positivi ai quali la cosmetica italiana fornisce un importante contributo, registrando un contenuto ma significativo aumento dell’occupazione (con un incremento dei neo-assunti tra i più alti del settore manifatturiero), una crescita dei consumi interni e una performance di assoluto rilievo sui mercati esteri.

“Innovazione, ricerca, capacità di adattarsi repentinamente alle nuove modalità di consumo sono gli ingredienti che costituiscono la formula vincente per il nostro comparto” commenta Benedetto Lavino, presidente di Cosmetica Italia. Un mix che ha consentito al fatturato totale dell’industria cosmetica italiana di raggiungere i 15 miliardi di euro con una crescita del 13,3% rispetto all’anno precedente. Le previsioni per il 2024 proiettano un ulteriore andamento positivo, +9,8%, che porterà il valore del fatturato a 16,5 miliardi di euro. Decisivo per il raggiungimento di questi numeri il contributo delle esportazioni, che valgono 7 miliardi di euro (+19,5% rispetto al 2022) e si stima cresceranno di ulteriori 12 punti percentuali nel corso del 2024.” Numeri importanti anche per il fatturato generato dal contoterzismo (2 miliardi di euro nel 2023, +9,1% nel confronto col 2022 previsto in ulteriore crescita nelle proiezioni per il 2024, + 7,5%).

COSMETICI SEMPRE PIU’ IRRINUNCIABILI

Se la cura di sé e l’igiene personale restano necessità quotidiane che favoriscono la tenuta dei consumi di cosmetici anche nei periodi di maggior criticità, va sottolineata però la capacità delle aziende del settore di affiancare l’evoluzione dei consumatori riuscendo ad assecondare le loro opzioni d’acquisto. Sempre più protagonista, l’omnicanalità consente di attuare strategie che rafforzano l’interazione tra il punto vendita fisico e quello digitale, in un unico flusso di ingaggio con il consumatore.

Il prodotto cosmetico si conferma così al top tra quelli acquistati nel 2023: il mercato interno registra una forte crescita a valore prossima a 12.500 milioni di euro con un + 8,9% rispetto al 2022, solo marginalmente dettato dall’aumento dei prezzi (che resta comunque inferiore alla media del paniere dei consumi). Un ulteriore incremento (+ 8,4%) è previsto nelle proiezioni per l’anno in corso, portando così la previsione dei consumi a un valore di 13,5 miliardi di euro.

Il trend positivo è rispecchiato dall’aumento che caratterizza tutti i canali distributivi (sia nei preconsuntivi 2023 sia nelle previsioni 2024) con alcune performance a doppia cifra. È il caso della profumeria, che chiude il 2023 con un +12,6% e consumi pari a 2,5 miliardi di euro. Andamento analogo per l’e- commerce, +12,5%, per un valore di 1,1 miliardi di euro. Con 5,2 miliardi di consumi cosmetici resta però la grande distribuzione il canale più rappresentativo a valore (+’8% rispetto al 2022).

L’ESCALATION DELLE ESPORTAZIONI

I dati Cosmetica Italia evidenziamo come sia determinante, per la crescita dei fatturati, il contributo fornito dall’export – in forte risalita già dal 2021 – che spicca a chiusura del 2023 con una variazione positiva di +19,5% e un livello di valore record prossimo a 7 miliardi di euro. Dati che collocano i cosmetici al primo posto per crescita tra i prodotti made in Italy, in un contesto in cui la manifattura italiana nel suo complesso sta registrando un rallentamento della domanda internazionale. Anche le proiezioni 2024 stimano in crescita di ulteriori 12 punti percentuali le esportazioni di cosmetici italiani, destinate a raggiungere i 7,5 miliardi di euro, forte di un rafforzamento diffuso delle quote di mercato e di una crescita corale, che ha interessato tutti i comparti produttivi.

Dati Cosmetica Italia

Cosmetica Italia: nuove strategie d’investimento

La spesso sottolineata virtuosità delle aziende del settore ha contribuito in maniera determinante al trend positivo mantenuto negli anni più recenti, caratterizzati da numerose criticità. Anche nel secondo semestre 2023 si registrano dati incoraggianti come il leggero aumento dei valori dell’occupazione rispetto al semestre precedente, la stabilizazione degli investimenti in macchinari e impianti e il costante investimento in ricerca e sviluppo (quel “kow-how” aziendale che da sempre contraddistingue la capacità competitiva dell’industria cosmetica). In crescita gli investimenti relativi alla comunicazione, che registrano una sempre più marcata evoluzione in ambito digitale con una significativa percentuale di operatori che conferma il proprio interesse verso l’Intelligenza Artificiale, destinata a rivestire un ruolo importante nei prossimi anni.

Dati Cosmetica Italia

Condividi:

Iscriviti alla newsletter

In Evidenza

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo sui social e fallo sapere a tutti!

Continua a leggere

Allure è stata fondata nel 1978 e da gennaio 2009 Edizioni Esav è il suo editore. Da sempre, Allure è la rivista dedicata a tutti i comparti della bellezza e, dal primo numero del 2024, diventa anche Interactive. Prestigiose firme di questo settore garantiscono contenuti esclusivi e di sicuro interesse. Con cadenza trimestrale, la sua diffusione è di 5.000 copie destinate a tutti gli operatori del settore.

Ultimo Numero

exclusive-brands-torino
Allure Copyright © 2023 | Edizioni Esav s.r.l. Via Cavour , 50 10123 Torino
Tel: +39 011 83921111 | Fax: +39 011 8125661 | e-mail: info@allure.it  | P.iva 05215180018
Privacy Policy | Cookie Policy